mercoledì 8 aprile 2015

Perle, Cristalli e... Bracciale ;-)

Ciao ragazzi!! :D

Scusate l'assenza, ma tra il cambio d'orario che mi ha trasformata in una zombie (credetemi, la mattina appena alzata, mi aggiravo per casa continuando a sbadigliare senza connettere granché e lo so che state pensando che già normalmente non connetto molto bene, ma evitate di fare commenti perché ricordate: posso scoprire dove abitate e poi sarà "vendetta, tremenda vendetta!!!" tse!! ;-P  ) e la Pasqua che si avvicinava reclamando attenzione a più non posso, non sono riuscita a trovare nemmeno cinque secondi per scrivere due righe decenti... però sono almeno riuscita a farvi gli auguri il giorno di Pasqua!!!!

Ammettetelo almeno con la vostra coscienza: sono stata bravissima e vi sono mancata tantissimo!!! ;-)

Ho capito, ho capito, basta mugugnare, passo direttamente alla descrizione del lavoro ufff!!!!


Ecco qui, il bracciale che fa coppia con gli orecchini che vi ho mostrato in un post precedente.


Il punto focale è composto dalle due perle che ho posizionato al centro del bracciale, leggermente sfalsate tra loro.


Tutta la struttura del bijoux riprende quella degli orecchini (ovvio, altrimenti che parure sarebbe? ;-)   ).


Ho sistemato le perle (racchiuse tra coppette dorate), una lilla sferica e una ovale in vetro satinato color prugna con macchioline bianco opaco, su due catenelle sottili dorate (per la serie: ad ognuno il suo,) dopodiché le ho "accompagnate" con i cristalli rosa, uno su ogni lato delle perle, per un totale di quattro cristalli.


Non vi dico la fatica che ho fatto per contare gli anellini microscopici della catenella, in modo da ottenere la misura giusta e, soprattutto, uguale per entrambe!

Eh si, perché all'inizio ho preso la misura in centimetri con il righello, ma quando poi sono andata per montare il tutto mi sono accorta che qualcosa non andava tanto bene: una perla si spostava troppo a sinistra, l'altra troppo a destra, un segmento di catenella era un po' più lungo, l'altro mi si accorciava improvvisamente... insomma, ho dovuto contare anellino per anellino e montare ogni singolo pezzo controllando ogni volta che il numero degli anelli fosse giusto.

Considerando che il diametro di quei fetent... ehmmm... volevo diiiire... di quei "graziosissimi" anellini era di solo 1,5 mm molto scarso, vi lascio immaginare la fatica e, soprattutto, il nervoso che mi veniva quando una volta arrivata alla fine del conteggio splufff mi scivolava dalle dita la catenella... "NOOOOOOO!!!!!! Mi tocca ricominciare daccapooooo!!!!!" GRRRRRRR!!!!!!!!!!
"Ma chi la dura la vince" e io, che sono notoriamente pazientissima (non so perché tutti dicano il contrario mahhhh... ), l'ho avuta vinta :-)
Una volta finito di litigare con le catenelle, ho unito i due cristalli laterali.

Mi piacciono veramente tanto per il colore particolare che hanno, un violetto "fumo", con la superficie appena iridescente che manda riflessi violetti, azzurri, verdi, oro.

Ecco qui sotto diverse foto, proprio per rendere meglio i riflessi...





Ho creato il terminale della catenella (con anelli più larghi e la superficie lavorata) con un altro cristallo violetto e ho agganciato il tutto al bracciale e, una volta unito anche il moschettone...


... ho davvero finito. E con grande soddisfazione!!
"Tse, te l'avevo detto che ti avrei montato. Con le buone o con le cattive.", quando si dice: "le piccole gioie della vita" ahahahaa

Ora devo passare alla collana e sto già sudando freddo al solo pensiero di quanti anellini mi toccherà contare!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...