sabato 27 giugno 2015

Chiacchierino e Pasta di Mais per un Bracciale

Ed ecco di nuovo qui con voi la vostra Mara :D

Avete combinato qualcosa durante la mia assenza o vi siete semplicemente seduti sulla sedia a sdraio a girarvi i pollici??? Io propendo per la seconda ipotesi!! ahahahah

Dai che il mercatino si avvicina :D presto vi farò vedere qualche nuova bambolina, ma per il momento di nuovo c'è questo braccialetto al chiacchierino e pasta di mais.


Un po' di tempo fa ho creato degli orecchini con la parte superiore realizzata al chiacchierino e i pendenti della parte inferiore in pasta di mais (se non ve ne ricordate cliccate qui, se invece siete pigri ;-P  e non vi va di muovere nemmeno un dito, date un'occhiata qui sotto, vi ho aggiunto una foto degli orecchini ;-)   )...


... che mi erano piaciuti parecchio, tant'è che un bel giorno mi son detta: "Ehi Mara, perché non crei anche un bracciale tanto per formare una "coppia"? Potresti anche pensare alla collana, anche se per questo c'è tempo..." e prontamente l'altra parte del mio cervello (lo sapete, vero? che il cervello è diviso in due emisferi collegati tra loro, be' i miei si parlano anche!! ahahaha) ha accettato e così mi sono messa subito all'opera.

E' venuto fuori un tripudio di perline!! :D



Il bracciale, come detto, è al chiacchierino realizzato con un filato di una bella tonalità lilla e su ogni picot disponibile è presente una rocaille grigio antracite. Le perline ammontano a ben 130 (ebbene si, le ho contateeee!!!!!), ma ci sono anche degli strass, 6 per la precisione, posizionati alla base dei due anellini centrali "opposti".


Una volta finito e inamidato ho sistemato la chiusura a moschettone e la catenella che, oltre che per la chiusura, occorre anche a regolare la larghezza del bracciale.


Come terminale, indovinate un po', ho creato un'altra goccia in pasta di mais simile alle due che avevo già preparato per gli orecchini, solo un po' più corta (dato che doveva essere un terminale e non un pendente).
I colori riprendono quelli del bracciale, ma leggermente più scuri: magenta, nero ed una punta di bianco per dare un tocco di luce in più (e poi perché rosa scuro, nero e bianco stanno proprio bene insieme ;-)   ) e glitter rosa scuro applicati dopo l'asciugatura della pasta di mais.
Una volta asciugata e illuminata con i glitter vai con la lucidatura, dopodiché non resta che guardare continuamente l'orologio (una noia mortale quando tocca aspettare!!!).


Ah già... ovviamente prima di mettere ad asciugare la goccia ho provveduto anche al forellino per far passare l'anello di metallo che avrebbe unito la goccia alla catenella (altrimenti come avrei fatto una volta asciutta???).
E finalmente terminale montato e bracciale terminato (toh guarda, ho fatto anche la rima, vuoi vedere che oltre ad essere un'artista sono anche una poetessa??? Ok, evitate di rispondere, grazie! ;-P   )


Che ne dite? Proprio caruccio, no?

E, come sempre, ecco qui sotto la foto della "coppia felice" indicata dalle lettere:

A) Orecchini;
B) Bracciale;


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...