domenica 15 marzo 2015

Chiacchierino: inserire le perline negli anelli (lezione 7)

Ehilààà, buon pomeriggio e buona domenica :D

Oggi vi lascerò un post di "servizio" ;-)

Ho varie cosucce pronte ed altre quasi al traguardo e proprio per questo non ho avuto molto tempo per scattare delle foto e sistemarle, ma molto presto avrete l'esclusiva ;-)
Intanto eccomi qui per darvi una mano su come usare le perline durante la lavorazione del pizzo chiacchierino.

A proposito, io come al solito vi lascio il post quindi per vedere le lezioni precedenti basterà scorrere la colonna qui di fianco fino a trovare le "etichette" e cliccare su "lezioni chiacchierino" oppure andare in alto, subito sopra il post, e cliccare sulla pagina "Tutorial" (l'ho creata apposta per voi, in modo che possiate avere tutte le spiegazioni sotto gli occhi), oppure, ancora, cliccare sui seguenti link (più semplice di così ;-)   )


Ed ore proseguiamo con l'accoppiata perline-chiacchierino.
So che è una cosa piuttosto semplice ed intuitiva, ma sempre meglio avere le idee chiare il più possibile, no? :-)

Prima di tutto specifico che, per ora in questo post, le perline sono inserite solo sugli anelli e non sugli archetti, quindi le perline andranno infilate solo sul filo della navetta.
Per ore infilatene un bel po' senza perdere tempo a contarle: potrete lavorare qualche anello in sequenza per prendere confidenza con la tecnica senza preoccuparvi di rimanere senza perline sulla navetta.


Ricapitolando, tutto quello che vi serve è: filo, navetta, perline ed eventualmente un uncinetto (se volete unire gli anellini tra loro).

Avete riempito la navetta e infilato le perline sul filo? Si??? Bene, allora possiamo partire!! :)

Ricordate una cosa importante: le perline inserite negli anelli dovranno trovarsi sul filo che andrà a formare l'anello sulla mano sinistra quindi dovrete essere molto precise nel contare le perline e soprattutto dovrete avere le idee molto chiare su cosa volete ottenere.



Per esempio: avete deciso di fare un anello con 5 picot, ma volete le perline solo sui 3 centrali. In questo caso, nell'anello che formerete col filo sulla mano sinistra dovrete avere solo tre perline.
Se invece ne volete due o tre, dovrete moltiplicare i 3 picot rispettivamente per due o per tre perline ottenendo quindi sei/nove perline da inserire nell'anello.
Ovviamente potrete sempre cambiare idea, ma sappiate che vi toccherà ricominciare daccapo perché è davvero difficile riaprire un anellino già chiuso, oltre al fatto che il filo si rovina e avrà sempre un'aria più "vissuta" e "stropicciata" rispetto agli anellini vicini.

Detto questo torniamo al lavoro.

Io ho optato per una cosa semplice: un anello con tre picot separati tra loro da cinque nodi e una sola perlina sul picot centrale.

Lavorate normalmente fino al punto in cui avete deciso di sistemare la perlina.


Ora dovete semplicemente avvicinare la perlina all'ultimo nodo che avete fatto...


... fare un altro doppio nodo (ricordate: il doppio nodo si ottiene effettuando prima un mezzo nodo diritto, poi un mezzo nodo rovescio)...



... et voilà, la perlina si trova esattamente dove volevate, sostituendo il picot.

Nella foto sotto l'anello composto dai nodi e dalla perlina centrale prima di essere chiuso...


... e dopo la chiusura...




Potete inserire quante perline volete, io ne ho scelto una tanto per mostrarvi la tecnica.

Come avrete sicuramente notato, è una cosa semplicissima, è più lunga la spiegazione che la "messa in pratica" perciòòòò... mettetevi al lavoro su!!! ;-)

Ciaoooo :D

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...