sabato 3 maggio 2014

"Fresie"

E anche oggi sono qui con voi :-)

E anche oggi è venuto di nuovo giù il diluvio universale!! Non ne posso più!! E considerando che non so nemmeno nuotare fra un po’ affogherò!! ahahahah

Comunque visto che la primavera ha deciso di fare la gran signora e arrivare in ritardissimo sarò io a far spuntare qualche profumatissima fresia ;-)



La fresia è un fiore delicato dal profumo meraviglioso originario del Sud Africa.
La sua storia è avvolta dal mistero ed è per questo che nel linguaggio dei fiori simboleggia l‘arcano e il mistero, ma anche amicizia duratura e nostalgia.
Le leggende narrano che le fresie attirano fate, elfi, ninfe, fauni e le altre creature appartenenti al mondo fatato potreste provare a piantare delle fresie in giardino per scoprire se queste leggende sono vere ;-)


Le foglie nastriformi di un bel verde brillante (nell’acquerello è stato ottenuto mescolando blu ceruleo e giallo di cadmio più una punta di blu oltremare per le parti più scure e quelle in ombra), si sviluppano da un piccolo bulbo formando dei ventagli al centro dei quali si trova lo stelo sottile che sostiene la spiga di fiori.

Lo stelo sale eretto finché si piega orizzontalmente vicino alla cima in modo da permettere ai fiori di svilupparsi.



I fiori a sei petali (a volte però, in particolare nelle fresie rosse con il cuore giallo, si può trovare un’altra fila di petali più piccoli, come se il fiore fosse doppio e non semplice) sono a forma di trombetta ben distanziati
lungo la spiga e quelli sulla punta, più piccoli e dai colori più tenui, sono gli ultimi a sbocciare.


Sia che si tratti di un acquerello, di un disegno, di un dipinto o altro, è importante che le venature centrali dei petali e lo stigma convergano nella gola della tromba allineandosi perfettamente col gambo. Inoltre bisogna utilizzare le ombreggiature in modo corretto, con i colori scuri che sfumano in quelli chiari, per mettere in risalto le concavità e le convessità delle superfici.


Per le fresie è adatta la tecnica del bagnato su bagnato per la base dell’acquerello perché i loro colori sono delicati e sfumano uno nell’altro delicatamente, una volta asciutto si passa a definire i dettagli, le venature dei fiori, delle foglie, le ombre



Questo acquerello l’ho regalato ad un’amica di mia sorella perché le fresie sono i suoi fiori preferiti (come darle torto?) ed ora troneggia nel suo salotto.
Sono contenta, è come se avessi portato un po’ di primavera in casa di qualcuno :-)

Ciao a tutti e buon fine settimana, speriamo non troppo bagnato!! ;-)

4 commenti:

  1. Tutti i tuoi acquerelli sono straordinari, ma queste fresie poi...ho salvato le foto su una mia cartella, dove metto tutto quello da cui vorrei farmi ispirare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) non so davvero come ringraziarti, addirittura in una cartellina dove ispirare qualcuno... è bellissimo!! :D
      Le fresie però dal vero sono ancora più belle e, soprattutto, profumatissime!!! :D
      Ciaoooo :)

      Elimina
  2. Non ho parole, sono meravigliose!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon pomeriggio Francesca :) grazie!! :D
      E dovresti sentire il profumo!! Quando le raccolgo inonda addirittura tutta la cucina!! Meraviglioso!!! :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...